Archivio iniziative 2019
Archivio iniziative 2018
Archivio iniziative 2017
Archivio iniziative 2016
Archivio iniziative 2015
Archivio iniziative 2014
Archivio iniziative 2013



Le Iniziative del 2015

BUON NATALE!!

“Il Natale di solito è una festa rumorosa: ci farebbe bene un po’ di silenzio per ascoltare la voce dell’Amore. Natale sei tu, quando decidi di nascere di nuovo ogni giorno e lasciare entrare Dio nella tua anima. L’albero di natale sei tu quando resisti vigoroso ai venti e alle difficoltà della vita. Gli addobbi di natale sei tu quando le tue virtù sono i colori che adornano la tua vita. La campana di natale sei tu quando chiami, congreghi e cerchi di unire.
Sei anche luce di natale quando illumini con la tua vita il cammino degli altri con la bontà la pazienza l’allegria e la generosità. Gli angeli di natale sei tu quando canti al mondo un messaggio di pace di giustizia e di amore. La stella di natale sei tu quando conduci qualcuno all’incontro con il Signore. Sei anche i re magi quando dai il meglio che hai senza tenere conto a chi lo dai. La musica di natale sei tu quando conquisti l’armonia dentro di te. Il regalo di natale sei tu quando sei un vero amico e fratello di tutti gli esseri umani. Gli auguri di Natale sei tu quando perdoni e ristabilisci la pace anche quando soffri. Il cenone di Natale sei tu quando sazi di pane e di speranza il povero che ti sta di fianco.
Tu sei la notte di Natale quando umile e cosciente ricevi nel silenzio della notte il Salvatore del mondo senza rumori ne grandi celebrazioni; tu sei sorriso di confidenza e tenerezza nella pace interiore di un natale perenne che stabilisce il regno dentro di te. Un buon natale a tutti coloro che assomigliano al natale”.

(papa Francesco)


SALA DI LETTURA

La sala di lettura continua il suo servizio di dopo scuola nei giorni di martedì e venerdì, dalle ore 15:00 alle 17:00 presso la sala polivalente del comune. Si ricorda che il servizio è completamente gratuito e viene offerto anche un servizio di lettura dei libri di narrativa per i ragazzi.


CIARA 'STEA

Il gruppo della “Ciara stea” passerà ad annunciare il Natale secondo il seguente calendario:
VENERDI’ 18 DICEMBRE dalle ore 18:00 alle ore 21:00
SABATO 19 DICEMBRE dalle ore 17:00 alle ore 21:00
DOMENICA 20 DICEMBRE dalle ore 17:00 alle ore 21:00
MERCOLEDI’ 23 DICEMBRE dalle ore 18:00 alle ore 21:00
Si partirà da Ghizzole e poi Montegaldella.


VISITA AI PRESEPI

La proposta riguarda la visita alla XXV mostra-concorso del presepio tradizionale-artistico a Verona Domenica 27 dicembre, Il ritrovo sarà davanti alla chiesa alle 13:30; il ritorno sarà verso le 19:00 circa. Si propone di andare con i mezzi propri. Per info contattare Leonardo Stimamiglio e Andrea Schermidori.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere il settimanale, in particolare l’articolo riguardante il vescovo Claudio e l’apertura della porta santa in Duomo.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il libro dal titolo “Invochiamo il tuo nome” di Annamaria Canopi, per l’Avvento.


GIUBILEO DELLA MISERICORDIA

Siamo invitati a prendere il volume “Le opere di Misericordia” in preparazione al Giubileo iniziato il giorno 08 dicembre.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere il settimanale, in particolare l'articolo riguardante Don Luigi Mazzucato, ex-direttore di Medici con l'Africa CUAMM e le indicazioni sul Giubileo della Misericordia in Diocesi.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il libro dal titolo “La Famiglia costruisce la società” e “Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente” di Annamaria Canopi, per l’Avvento. Su “Credere” troviamo il poster con la preghiera del Papa per il Giubileo.


GIOVANI

Mercoledì 09 dicembre tutti i giovani sono invitati alle ore 21:00 alla chiesa
degli Eremitani a Padova per il passaggio di una copia del Crocefisso di S.
Damiano e della Madonna di Loreto; per l’occasione vi sarà una veglia di
preghiera col Vescovo Claudio in preparazione alla GMG 2016 a Cracovia.


CHIERICHETTI

Lunedì 07 dicembre a Lissaro dalle ore 09:30 alle ore 15:00 ci sarà l’incontro vicariale di tutti i chierichetti. Il pranzo sarà “al sacco” con il primo offerto dalla parrocchia di Lissaro.


GIORNATA DI SPIRITUALITA'

Mercoledì 09 dicembre in mattinata a Villa Immacolata ci sarà la giornata di spiritualità per adulti e terza età. Chi desiderasse partecipare è invitato a
contattare il parroco.


AIL

Sabato 12 e domenica 13 dicembre saranno distribuite le stelle di Natale per l’AIL, Associazione italiana contro le leucemie.


FESTA ANNIVERSARI DI MATRIMONIO

Mercoledì 2 dicembre alle ore 21:00 in asilo incontro per definire la festa degli anniversari di matrimonio che si svolgerà l’08 dicembre. Sono invitate vivamente tutte le coppie interessate(dal quinto anniversario in poi con cadenza quinquennale).


CONCERTO DI NATALE

Sabato 12 dicembre ore 20:45 in chiesa a Montegaldella ci sarà il Concerto di Natale dei 3 cori parrocchiali. I gruppi giovanissimi animeranno alcuni momenti con le loro riflessioni.


FESTA DEL RINGRAZIAMENTO

Domenica 22 novembre ci sarà per entrambe le parrocchie la Festa del Rin-
graziamento con la celebrazione eucaristica delle ore 10:30 a Ghizzole, la benedizione dei mezzi agricoli. Nei giorni precedenti saranno distribuite le buste a Ghizzole per le offerte (per le adesioni contattare Gino Carli e Franco Gobbo).


DIFESA DEL POPOLO

Siamo Invitati a leggere il settimanale, in particolare l’articolo riguardante le scuole paritarie, l’articolo sul convegno di Firenze e l’articolo di un nostro parrocchiano sul Belpaese.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il libro dal titolo “Famiglia Dov’è tuo fratello?” e “A te leviamo i nostri occhi” di Annamaria Canopi, per l’Avvento.


INIZIAZIONE CRISTIANA

MARTEDI’ 24 NOVEMBRE dalle ore 20:45 presso la scuola materna ci sarà un importante incontro informativo con la presenza di don Giorgio Bezze, direttore dell’ufficio catechistico diocesano. Sono invitati tutti i genitori dei bambini frequentanti i percorsi di iniziazione cristiana, i catechisti, gli operatori pastorali e chiunque volesse approfondire il significato della nuova impostazione.


SONO VENUTO...PER DARE TESTIMONIANZA ALLA VERITA' (Gv 18,37)

Nell’ultima domenica dell’anno liturgico meditiamo e facciamo nostro un breve passo dell’evangelista Giovanni, tratto dal racconto della passione. Il brano evangelico è incentrato sul dialogo fra Gesù e Pilato. Al centro del racconto della passione ci sta l’incoronazione di spine. Il gesto dei soldati che vestono Gesù da re per burlarlo, diventa il modo con cui il narratore vuole affermare
che si compie effettivamente quello che avviene per derisione: a tutti gli effetti, Gesù è re e quello è il modo con cui ha ricevuto la corona regale.
Pilato chiede a Gesù se è il re dei Giudei. La risposta di Gesù spiega la sua regalità con il concetto di verità. Gesù in persona è la verità, lo aveva già detto ai discepoli. Grazie a Lui il Dio nascosto diventa il Dio rivelato. Gesù è venuto fra noi per comunicare la vita stessa di Dio all’umanità.
Questa è la verità testimoniata da Gesù: il Padre ama l’uomo, ogni uomo. Nel Cristo Crocifisso si manifesta la verità dell’amore: un amore gratuito, una amore smisurato, un amore offerto a tutti gli uomini. Proviamo in questa settimana a ringraziare Dio del suo amore infinito e ad essere anche noi segno e strumento di questo amore per ogni prossimo che incontriamo.


GIUBILEO DELLA MISERICORDIA

Dalla bolla di Papa Francesco di indizione del Giubileo dal titolo
“Misericordiae Vultus”: “Ho scelto la data dell’8 dicembre perché è carica di significato per la storia recente della Chiesa. Aprirò infatti la Porta Santa nel cinquantesimo anniversario della conclusione del Concilio Ecumenico Vaticano II. Tornano alla mente le parole cariche di significato che san Giovanni XXIII pronunciò all’apertura del Concilio per indicare il sentiero da seguire: «Ora la Sposa di Cristo preferisce usare la medicina della misericordia invece di imbracciare le armi del rigore … La Chiesa Cattolica, mentre con questo Concilio Ecumenico innalza la fiaccola della verità cattolica, vuole mostrarsi madre amorevolissima di tutti, benigna, paziente, mossa da misericordia e da bontà verso i figli da lei separati» 2. Sullo stesso orizzonte, si poneva anche il beato Paolo VI, che si esprimeva così a conclusione del Concilio: «Vogliamo piuttosto notare come la religione del nostro Concilio sia stata principalmente la carità … L’antica storia del Samaritano è stata il paradigma della spiritualità del Concilio.”


FESTA ANNIVERSARI DI MATRIMONIO

Mercoledì 18 novembre alle ore 21:00 in asilo incontro per la festa degli anniversari di matrimonio che si svolgerà l’08 dicembre. Sono invitate tutte le coppie interessate(dal quinto anniversario in poi con cadenza quinquennale).


DIFESA DEL POPOLO

Siamo Invitati a leggere il settimanale, in particolare l’appello del Papa alla chiesa italiana, l’articolo sul tema del lavoro e sulla giornata al carcere “Due Palazzi” del vescovo Claudio.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il libro dal titolo “Famiglia e nuovi media” e “Il Signore è vicino” di Annamaria Canopi, per l’Avvento.


SCUOLA MATERNA

Sabato 14 e domenica 15 ci sarà la vendita dei dolci da parte dei genitori dei bambini della scuola materna alla fine delle S. Messe.


... MA LE MIE PAROLE NON PASSERANNO (Mc 13,31)

Il vangelo di questa domenica ci fa conoscere Gesù che esce dal tempio e ne annuncia la drammatica fine. Al centro di tutto c’è l’annuncio della venuta del Figlio dell’uomo, compimento futuro del progetto di Dio. Per questo è necessario vivere in vigilante attesa e serena fortezza nelle situazioni difficili, riconoscendo che la storia è saldamente nelle mani di Dio. Noi che cosa possiamo fare? Vivere la parola di Dio, fare della parola di Dio che ascoltiamo una parola di vita. Se noi la mettiamo in pratica si avvera quello che Gesù dice: “le mie parole non passeranno”. È vero questo? La risposta nasce dall’esperienza. Quante volte abbiamo sperimentato che la Parola messa in pratica ha dato un sapore di eternità alla nostra vita! E poi se guardiamo i santi possiamo dire con sicurezza che questa espressione è vera. Perché ricordiamo san Francesco, san Domenico, san Giovanni Bosco fino ai Santi canonizzati di recente? Perché la loro vita è fondata sulla salda roccia della Parola vissuta. Ed essi trovano ancora persone che si impegnano a imitarli: i francescani, i domenicani, i salesiani, con tutti i discepoli dei vari carismi antichi e nuovi che lo Spirito Santo ha seminato lungo la storia. Proviamo anche noi ad ascoltare e a vivere le parole del Signore come Parole di Vita.


DIFESA DEL POPOLO

Troviamo l’ inserto riguardante Speciale Catechisti.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il libro dal titolo “Si può ancora educare? Una sfida che investe famiglia e scuola”.


UNA VEDOVA POVERA, VI GETTO' DUE MONETINE (Mc 12,42)

Gesù è nel tempio, nella sala del tesoro e si mette ad osservare la folla che vi deposita denaro. Poiché le donazioni erano pubbliche, per i benestanti poteva essere una buona occasione per mettersi in mostra, mentre diventava fonte di umiliazione per chi aveva poco da offrire. Tra gli offerenti, Gesù osserva una vedova che fa la sua offerta. Il Maestro richiamando a sé i discepoli fa notare loro come quella donna aveva deposto nel tesoro del tempio tutto quanto aveva per vivere: ha donato la sua vita. Siamo chiamati anche noi ad essere dono in ogni occasione e in ogni luogo, a partire da quelle persone che ci sono più vicine: in famiglia, con gli amici, con i colleghi di lavoro; nel tempo dell’impegno e nel riposo. Nella comunità parrocchiale e in quella civile in cui abitiamo. Essere come l’acqua: finché scorre si mantiene “viva”; se si ferma, imputridisce. Se siamo dono, siamo; se non siamo dono, non siamo. E non occorre pensare subito al denaro. Può essere un po’ di tempo, un servizio, un ascolto, un incoraggiamento, un tratto di cammino insieme. Importante che tutto nasca da un cuore generoso.


"CORAGGIO, ALZATI, TI CHIAMA! - LO STEMMA DEL VESCOVO

Le parole scelte da mons. Claudio Cipolla per il suo motto episcopale si rifanno al vangelo di Marco, laddove l’evangelista narra dell’incontro tra Gesù e il figlio di Timèo, Bartimèo, cieco, che sedeva lungo la strada a mendicare. Al passaggio di Gesù costui grida a gran voce affinché il Maestro gli ridoni la vista, e quando Gesù chiede che gli sia portato davanti, quanti gli stanno appresso lo esortano ad alzarsi: ”Coraggio, alzati, ti chiama!”.Lo stemma presenta uno scudo diviso in due campiture, la prima di colore rosso e la seconda d’argento. Il rosso è il colore della carità, dell’amore e del sangue: l’amore intenso e assoluto del Padre che invia il Figlio a versare il proprio sangue per noi tutti privilegiando i più bisognosi, i cosiddetti ultimi, i poveri e gli emarginati dalle realtà opulente che poco si curano di chi sta ai margini della società. L’argento in araldica è il simbolo della trasparenza, quindi della verità e della giustizia, doti indispensabili a sostegno dello zelo pastorale del vescovo.La brocca che appare nella prima campitura è un chiaro riferimento a san Prosdocimo, primo vescovo e patrono della diocesi di Padova; infatti, Prosdocimo è considerato il primo evangelizzatore dell’area veneta e, nell’iconografia classica, viene spesso rappresentato con le insegne vescovili e con una brocca nella destra a sottolineare la sua infaticabile attività di battezzatore dei primi cristiani di questa parte d’Italia. La seconda parte dello scudo è caratterizzata da un “seminato” (termine araldico per indicare un settore dello scudo ricoperto da una ripetizione casuale della stessa figura) di gocce rosse per ricordare la diocesi di Mantova. La tradizione vuole infatti che i Sacri Vasi, insigni reliquiari custoditi nella chiesa di Sant’Andrea a Mantova, conservino al proprio interno frammenti di terra intrisi del sangue di Cristo che Longino, il soldato che dai piedi della croce sferrò il colpo di lancia nel costato di Gesù, raccolse e portò con sé a Mantova dove, si dice, morì. La reliquia viene portata in processione solenne dal vescovo di Mantova il venerdì santo.

Dalla Difesa del Popolo del 28-09-2015


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere l’ inserto riguardante vademecum sull’accoglienza e articolo su Novembre mese del creato.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il libro dal titolo “Crescere i figli con equilibrio e stabilità”.


GRUPPO MISSIONARIO

Sabato 24 e domenica 25 ottobre dopo le S. Messe ci sarà la distribuzione dei fiori per sostenere l’adozione a distanza.


DIFESA DEL POPOLO

Edizione speciale riguardante l’ingresso del Vescovo Claudio Cipolla in diocesi dal titolo “Eccomi! Sono Claudio”.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il settimo libro della collana di 12 numeri da titolo “Luci di speranza per le famiglie ferite”.


MESE DI OTTOBRE

Mese Missionario e del S. Rosario. Ottobre è un tempo di sensibilizzazione alla sensibilità missionaria di ogni cristiano. Questo mese è dedicato inoltre, alla devozione alla B.V. Maria con la recita del S. Rosario.
DOMENICA 18 OTTOBRE ci sarà la Giornata Missionaria Mondiale con la raccolte di offerte per le Pontificie Opere Missionarie.


CARITAS

Lunedì 26 ottobre Alle ore 20:45 a Grisignano VI e ultimo incontro di formazione per operatori del centro di ascolto CARITAS dal tema “Verifica e raccolta delle disponibilità”.


CASA DI RIPOSO

Giovedi 29 ottobre dalle ore 9:30 ci sarà l’inaugurazione della nuova struttura residenziale a Montegalda della Casa di Riposo O. Lampertico.


LAUDATO SI


Sabato 31 ottobre dalle ore 18:00 all’Abbazia di Praglia si terrà una presentazione dell’enciclica del papa “Laudato Si” sulla cura della casa comune. L’incontro organizzato dalla Commissione Nuovi Stili di Vita e Abbazia di Praglia, si pone come momento di avvio del mese del creato (novembre 2015).


CORAGGIO! ALZATI, TI CHIAMA! (Mc 10,49)

Il cammino di Gesù verso Gerusalemme sta per concludersi. Gerico è l’ultima tappa prima di arrivare al luogo dove si compirà la passione, la morte e la risurrezione di Gesù. La guarigione di un cieco, raccontata dal vangelo odierno, offre un grande insegnamento a noi che desideriamo e ci impegniamo ad essere discepoli fedeli del Maestro. È il discepolo stesso un mendicante cieco, che ha bisogno di guarigione per poter vedere come Gesù,
per poter seguire Gesù sulla sua strada. Egli è descritto come uno che non vede e non può vedere (è cieco!), come chi non possiede e ha bisogno di essere aiutato (è un mendicante!), come uno che è fermo e bloccato nella sua posizione (è seduto!). Ma fa la domanda giusta a Gesù: poter vedere, cioè credere. Gesù l’esaudisce. Grazie all’intervento di Gesù egli riacquista la vista, cioè la fede. E grazie alla fede non è più cieco e mendicante, ma discepolo e come tale segue Gesù sulla sua strada.
La folla che prima cercava di impedirgli l’incontro con Gesù, ora diventa mediatrice: fatti coraggio, va bene così! Alzati. Marco usa il verbo tipico della risurrezione: prendi consapevolezza dell’incontro straordinario, sei un chiamato! Gesù ti dà la grazia di seguirlo nella sua strada. È bello pensare che il Signore ci chiama ad essere suoi collaboratori: anche noi possiamo dire, prima di tutto con la nostra vita, a chi incontriamo: coraggio! Alzati, ti chiama.


PARCHEGGIO FESTA DELLA ZUCCA

Il ricavato complessivo è stato di 9.995 €; le spese sostenute sono state di 107 €; il ricavato netto è stato di 9.878 €. La somma verrà divisa equamente tra le due parrocchie. Si ringraziano tutti coloro che hanno collaborato per la gestione del parcheggio, i proprietari dei due terreni e gli sponsor.


SCUOLA MATERNA

Nelle prossime domeniche ci sarà la vendita dei dolci da parte dei genitori per sostenere l’asilo.


SOTTOSCRIZIONE A PREMI

Il ricavato netto della sottoscrizione a premi gestita dalla scuola Materna, durante la festa della Zucca, è stato di 4389 €.


GRUPPO DONART

Durante la festa della Zucca, il gruppo Donart ha raccolto con il proprio mercatino 600 € donati alla parrocchia per i lavori della facciata. Grazie.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare sul Vescovo Claudio Cipolla e sulle missioni.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il sesto libro della collana di 12 numeri da titolo “Cos’è la pastorale familiare?”.


CORO S. CECILIA

Da SABATO 24 OTTOBRE riprende l’attività del coro dei bambini e ragazzi. Le prove saranno in asilo dalle ore 14:00 alle ore 15:00.


CATECHESI E INIZIAZIONE CRISTIANA


Riprende il cammino della catechesi e della iniziazione cristiana. Ecco l’orario degli incontri:
SABATO 24 ottobre alle ore 15:00 in Asilo per la 5° elementare e la 1° media.
DOMENICA 25 ottobre dalle ore 10:30 alle ore 12:00 in Asilo, Primo Discepolato prima tappa (2° elementare) e Primo Discepolato seconda tappa ( 3° e 4° elementare).
Dalle ore 15:30 alle 17:00 in Asilo, prima Evangelizzazione (1° elementare).
LUNEDI 19 ottobre dalle ore 14:30 alle 15:30 a Ghizzole, ci sarà il primo incontro per i ragazzi di 2° media con il percorso di Catecumenato.
Il gruppo di 3° media, dopo la festa dei Santi, inizierà un percorso di catechesi mistagogica.


#CISTACUORE


SABATO 24 ottobre ripartono i percorsi dei gruppi Giovanissimi di Azione Cattolica (dalla 1° alla 4° superiore). Il ritrovo sarà alle ore 14:45 nel piazzale della Chiesa di Montegaldella. Sono invitati tutti i ragazzi (dare conferma entro giovedì 22 per il pomeriggio e la cena serale). Per maggiori informazioni vedere la locandina e contattare gli educatori.

Fabio 3401473231
Deborah 3487764225
Alessandro 3493551439
Silvia 3403981375

Ricordiamo che MARTEDI 20 ottobre alle 20:45 in Asilo sono invitati tutti gliadolescenti nati nel 2001 al primo incontro per dare il via al nuovo gruppo Giovanissimi. Per maggiori informazioni vedere la locandina e contattare gli educatori:

Alessandro 3493551439
Silvia 3403981375


CHI VUOLE DIVENTARE GRANDE TRA VOI SARA' VOSTRO SERVITORE (Mc 10,44)

Gesù aveva appena annunciato per la terza volta la sua imminente passione e l'aveva fatto in modo più preciso e dettagliato delle altre due precedenti. Ma i figli di Zebedeo, Giacomo e Giovanni, rivolgono a Gesù una richiesta che in parte è in contrasto con le sue parole precedenti di partecipare alla sua gloria; è segno evidente della durezza del loro cuore. Egli sta camminando deciso verso Gerusalemme e i discepoli lo seguono sconcertati e paurosi; eppure non smettono di coltivare le loro idee di grandezza. Con pazienza, ma con fermezza, il Maestro ricorda ancora una volta la vocazione dei discepoli: solo nell'adesione profonda e sincera alla sua persona infatti possono condividere la sua proposta.
Gesù è veramente il capo della comunità da Lui istituita; eppure si comporta da servitore, si mette al di sotto degli altri per il loro bene. Nella comunità cristiana il grande e il primo corrispondono alla figura del servo. Questa è l'unica vera rivoluzione che può cambiare il mondo. Proviamo a vivere l'atteggiamento del servizio e dell'essere dono per chi incontriamo.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare sulle missioni e Speciale Catechisti.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il quinto libro della collana di 12 numeri da titolo “La famiglia accoglie la vita”.


VENDI QUELLO CHE HAI E....SEGUIMI! (Mc 10,21)

Oggi l'episodio proposto nel vangelo offre a Gesù l'occasione di fare una catechesi sulla ricchezza. Gesù incontra un tale, che gli chiede istruzioni per avere la vita eterna; la sua risposta lo trova pienamente consenziente. Ma se ne va triste, perchè non è disposto ad accettare la proposta del Maestro. I discepoli poi dialogano con Lui sulla possibilità della salvezza e Gesù promette la pienezza della vita a quanti sono disponibili a seguirlo. E' un incontro che parte dagli occhi e coinvolge il cuore: quello di Gesù è uno sguardo d'amore. E proprio lo sguardo penetrante e l'amore accompagnano la rivelazione sorprendente di Gesù che propone una strada "altra" da quella di una semplice osservanza dei comandamenti. La proposta è spiegata con cinque verbi: andare, vendere, dare, avere e seguire. Ciò che conta è l'ultimo: i precedenti sono preparazione. "Seguimi!". Quante volte gli ultimi papi ci ricordano che "all'inizio dell'essere cristiano non c'è una decisione etica o una grande idea, bensì l'incontro con una Persona, che dà un orizzonte e, con ciò, la direzione decisiva". Proviamo in questa settimana a pensare allo sguardo d'amore di Gesù posato su di noi, ad ascoltare la voce dello Spirito che abita in noi e a seguire Lui, che per ognuno ha una proposta di vita autentica.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare sull’ordinazione del nuovo Vescovo Monsignor Claudio Cipolla ed un approfondimento sulla figura del Vescovo nella Chiesa, sulla CARITAS, AC ed il messaggio del vescovo emerito Antonio dall’Etiopia.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il terzo libro della collana di 12 numeri da titolo “Matrimonio, famiglia e legge naturale”. La collana “Questione di famiglia” intende riprendere ed approfondire tutti gli argomenti emersi nella Chiesa in questi due anni di riflessione mediante una serie di agili strumenti pastorali, redatti dai massimi esperti del settore.


SANTA CRESIMA ED INCONTRI DI PREPARAZIONE

La S. Cresima sarà amministrata da mons. Franco Costa, delegato episcopale, DOMENICA 11 OTTOBRE alle ore 10:30 a Montegaldella.
Di seguito riportiamo il calendario degli incontri di preparazione per genitori e cresimandi.

* Sabato 3 ottobre ore 15.30 in chiesa confessione per i ragazzi e prime prove per la celebrazione
* Lunedì 5 ottobre ore 21.00 in asilo incontro per i genitori, padrini e madrine con monsignor Franco Costa
* Sabato 10 ottobre ore 15.30 in chiesa prove generali e confessione per i genitori


PELLEGRINAGGIO VICARIALE

XIII° pellegrinaggio a piedi al Santuario di Monte Berico, sabato 3 ottobre alle 03:00 dalla Piazza Mercato di Montegalda. La S. Messa a Monte Berico sarà alle ore 8:00.


CORSO CARITAS VICARIALE

Per operatori dei centri di ascolto. È stato organizzato a livello vicariale un corso formativo per gli operatori dei Centri di Ascolto, presso il Centro parrocchiale di Grisignano di Zocco. Chi desidera partecipare ed è sensibile alla realtà della Caritas, è invitato a prendere la locandina informativa in parrocchia. Per maggiori informazioni è importante contattare Toffanin Giorgio tel: 331/3646570 email: toffa7@alice.it.


E' MEGLIO PER TE ENTRARE NELLA VITA... (Mc 9,43)

Continuando la sua catechesi agli apostoli, Gesù corregge l'irruenza di Giovanni che si oppone con durezza a chi non l'ha accolto e gli insegna un atteggiamento moderato, capace di un'accoglienza che comprende. Piuttosto, il discepolo deve stare ben attento a non essere lui stesso occasione di scandalo per gli altri. Per farci capire questo il brano del vangelo di questa domenica, ci suggerisce il percorso della purificazione del cuore a partire dalla Parola: è il pensiero del Signore, conosciuto dalla sua parola, che modella il nostro. Ci suggerisce anche di imparare a custodire la libertà che viene dal vangelo, dalla presenza di un Dio che sempre ci precede e ci anticipa. Infine la parola di Gesù ci ricorda che siamo chiamati ad entrare nella vita. Se il Signore Gesù è il centro della nostra esistenza, tutto possiamo organizzare attorno a Lui. Noi sappiamo per esperienza che una ruota gira bene se è ben centrata attorno al perno. Così è la nostra vita: è Gesù il centro del nostro essere cristiani. A partire da Lui tutto acquista un nuovo senso e una nuova unità. Proviamo in questa settimana agire in modo che ogni azione ci permetta di “entrare nella vita”, che è Gesù. Fare come Lui. Essere per ogni persona che incontriamo un dono, come ha fatto Gesù che, al dire di Pietro, passò facendo del bene a tutti. Questo ci permette non solo di donare vita, ma anche di dare qualità alla nostra vita.


FACOLTA' TEOLOGICA

La facoltà teologica del Triveneto propone due percorsi di studio di livello accademico per la preparazione di insegnanti di religione e operatori pastorali: in teologia (con la possibilità di conseguire i titoli di laurea, licenza e dottorato) e in scienze religiose (laurea e laurea magistrale), che possono essere seguiti nella sede centrale di Padova e nelle sedi degli istituti teologici collegati in rete. Le iscrizioni per l'anno accademico 2015-2016 sono aperte da maggio a settembre. Info: 049/66416 - www.fttr.it


FESTA DELLA ZUCCA

Risultati e numeri vincenti della sottoscrizione a premi Festa della Zucca 2015. Scarica i risultati! Per ulteriori informazioni contattare la Scuola Materna.


DONART

Il gruppo Donart sarà presente durante la festa della Zucca con un ricco mercatino frutto di creatività e fantasia con prodotti artigianali fatti a mano. Visitateci! Il ricavato sarà devoluto alla parrocchia.


PELLEGRINAGGIO VICARIALE

Sabato 26 settembre ci sarà il pellegrinaggio vicariale al Santuario della Madonna del Carmine, presso S. Felice di Benaco. Seguirà una visita a Castelletto di Brenzone, dove risiede la Casa Madre delle suore della S. Famiglia. La partenza è prevista per le 7:00 dal piazzale della chiesa di Montegalda. Per le adesioni rivolgersi al parroco. La quota è di 40,00€ comprensiva di tutto (corriera, pranzo, etc).


IL FIGLIO DELL'UOMO VIENE CONSEGNATO (Mc 9,31)

Dopo la professione di fede dell'apostolo Pietro, che abbiamo ascoltato domenica scorsa, il vangelo di oggi propone l'inizio della catechesi di Gesù sul suo destino di sofferenza, morte e risurrezione. Per tre volte Gesù ritornerà sull'argomento e per tre volte i discepoli reagiscono con un atto di incomprensione. Per questo il Maestro sente il bisogno di rivolgere loro una importante catechesi in modo da formare la loro nuova mentalità. Gesù parla di sé usando l'immagine presa dal profeta Daniele (7, 13-14) e annuncia per sé un destino di disprezzo e di morte. Qui sta il contrasto, che lascia perplessi gli Apostoli: se Gesù è il Figlio dell'Uomo, come è possibile che venga consegnato nelle mani degli uomini e venga rifiutato e ucciso? Ma questo è il grande messaggio che Gesù vuole trasmettere ai suoi discepoli: la sua “potenza” divina passa attraverso la sofferenza della croce. E questa sofferenza non arriva all'improvviso e dall'esterno. Perché Gesù si dona, si consegna. Sempre la vita di Gesù è stata dono per chi incontrava: ascolto, attenzione, accoglienza, cammino, perdono, condivisione, guarigione. Gesù si consegna.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del setmanale, in particolare l’ordinazione del nuovo Vescovo Monsignor Claudio Cipolla ed un approfondimento sulla figura del Vescovo nella Chiesa, l’accoglienza dei migranti, la giornata del Seminario.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il secondo libro della collana di 12 numeri da titolo “io e la mia casa serviamo il Signore”. La collana “Questione di famiglia” intende riprendere ed approfondire tutti gli argomenti emersi nella Chiesa in questi due anni di riflessione mediante una serie di agili strumenti pastorali, redatti dai massimi esperti del settore.


CONCERTO DI MUSICA SACRA

Il 26 settembre prossimo, continuando un appuntamento annuale, ricorderemo Luciano Campesato con un concerto in sua memoria e per raccogliere fondi per il restauro dell'organo storico. Scarica la locandina!
Si tratta del restauro dell'organo storico, patrimonio della nostra Chiesa e opera di pregevole fattura, realizzato nel 1896 dalla ditta organaria Francesco, Alfredo e Antenore Zordan. Lo strumento fa parte integrante dal punto di vista architettonico, estetico e liturgico della nostra Chiesa, la cui origine si può far risalire al periodo della dominazione longobarda. Dai documenti che riferiscono sulle Visite Pastorali, rilevati presso la Curia Vescovile di Padova, risulta che Montegaldella era già parrocchia fin dal 1425 "…con la sua bella Chiesa".


FESTA DELLA ZUCCA

La manifestazione paesana si svolgerà a Ghizzole dal 18 al 21 e dal 24 al 27 settembre 2014. Siamo tutti invitati a dare liberamente un po’ del nostro tempo per la buona riuscita di questa iniziativa per il bene di tutti.
In particolare per il parcheggio c’è la necessità di volontari. Si ricorda che il ricavato del parcheggio sarà integralmente devoluto alle parrocchie di Montegaldella e Ghizzole. Grazie!


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare il problema migranti e rifugiati con l’appello-lettera dei vicari foranei della diocesi, la problematica matrimoniale, la scuola, la missione giovani e l’inserto “Speciale catechisti”.


EDITORIA

Allegato a Famiglia Cristiana troviamo il primo libro della collana di 12 numeri da titolo “Il disegno di Dio sul matrimonio e la famiglia”. La collana “Questione di famiglia” intende riprendere ed approfondire tutti gli argomenti emersi nella Chiesa in questi due anni di riflessione mediante una serie di agili strumenti pastorali, redatti dai massimi esperti del settore.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del setmanale, in particolare il problema migranti e rifugiati, il seminario diocesano, la Caritas, L’Azione Cattolica e un ricordo di Don Paolo Bellot, parroco di Arlesega.


EDITORIA

E’ disponibile il libro “La vocazione alla missione della famiglia nella chiesa e nel mondo contemporaneo”; è un testo di lavoro per il II sinodo dei vescovi (dal 04 al 25 ottobre 2015).


BENVENUTO MONS. CLAUDIO

Messaggio del nuovo vescovo mons. Claudio

Sorelle e fratelli carissimi, il Santo Padre Francesco, imprevedibilmente come sempre, ha scelto di inviarmi da voi come Vescovo. Penso si sia attenuto alla sua sensibilità di scegliere gli ultimi. Vengo tra voi con la consapevolezza di non essere all’altezza del Ministero episcopale e di una Diocesi bella e grande come quella di Padova. Spero che questo sentimento umano di preoccupazione, che immagino comprendiate, possa trasformarsi in umiltà cristiana, in invocazione di sostegno ed aiuto rivolto a Dio e a ciascuno di voi. Mi stanno accompagnando le parole di Gesù che dalla Croce dice: “Donna, ecco tuo Figlio”. Accoglietemi come un figlio che vi viene consegnato da Gesù. So che il Signore mi vuole bene e si preoccupa per me. E per questo mi affida alla Chiesa di Padova, come un figlio a una Madre. Vi prego di accogliermi nella vostra vita, nella vostra gloriosa storia, nella comunione dei vostri santi. Busso alla vostra porta da povero: non ho pretese. E al discepolo Gesù dice: “Ecco tua Madre!”. Invoco dal Signore la capacità di rispettare tutti e di servirvi nelle vostre necessità. Sarò Vescovo per la vostra crescita spirituale, per servire la vostra gioia, per dare armonia ai vostri carismi. Il Vangelo dice: “Da quel momento la prese nella sua casa”. Discepolo e madre vivono insieme, nella stessa casa e diventano un “noi”: pranzano, si affaticano, gioiscono e piangono insieme: faremo così anche noi!
Ascolteremo insieme il Vangelo e i poveri, ci aiuteremo reciprocamente, con generosità; serviremo insieme la gente che abita accanto a noi, spesso troppo affaticata; collaboreremo onestamente con le istituzioni sociali e civili e con tutti gli uomini e le donne che cercano il bene, l’amicizia, la giustizia e la pace. Insieme: cammineremo insieme! Sarà mio compito di Vescovo essere attento a chi ha il passo più debole e a non dimenticare gli ultimi, come ci insegna Gesù nel Vangelo e come ci testimonia Papa Francesco. Un abbraccio, sincero, affettuoso, colmo di speranza a tutti i parroci e a tutti i presbiteri e diaconi della diocesi: con loro soprattutto voglio abitare perché conosco bene la bellezza della vocazione pastorale, ma conosco anche le fatiche della quotidianità. Spero di poter sostenere, con vera dedizione paterna, il nostro seminario. Un saluto alle persone di vita consacrata che, con la preghiera e con la testimonianza di una vita totalmente ed esclusivamente dedicata a Dio, richiamano ognuno di noi alla radicalità della vocazione battesimale e il primato del Regno dei cieli. Carissimi sorelle e fratelli nel sacerdozio battesimale, mi impegno ad essere tra voi come colui che dà coraggio, che rialza, che conduce da Gesù. E questo sarà il mio motto episcopale: “Coraggio, alzati, ti chiama”. È la misericordia di Gesù che sa percepire le grida dei poveri. Io mi riconosco, al vostro fianco, nei discepoli che hanno il compito di portare la misericordia di Gesù al cieco, seduto lungo la strada a mendicare e di portare Bartimeo all’incontro liberante con Gesù. Esprimendogli la vostra riconoscenza domando in particolare la benedizione del Vescovo Antonio. Pregate fin da ora per me. Chiedete anche l’intercessione dei santi che imparerò a
conoscere e a sentire come fratelli e che fanno parte della “nostra” Chiesa: Prosdocimo, Giustina, Gregorio Barbarigo, Pio X, Leopoldo, Antonio e tutti i Santi e Beati della Chiesa di Padova. Il Signore volga il suo sguardo su di noi, ci benedica e ci doni la sua pace.


WEEK-END GIOVANISSIMI CASTELCERINO CALL-US

… un momento di ricarica per iniziare il nuovo anno con una marcia in più! Sabato 29 e domenica 30 Agosto 2015 i due gruppi giovanissimi delle nostre parrocchie saranno impegnati in una due giorni a Castelcerino, Soave (VR). L’uscita è aperta a tutti i ragazzi nati nel 1998, 1999 e 2000 per un costo di 55€ (50€ per i tesserati all’Azione Cattolica) comprensiva del viaggio in pullman. Per ulteriori informazioni ed iscrizioni contattare gli educatori:
per i nati nel 1998 e 1999: Fabio 3401473231, Deborah 3487764225
per i nati nel 2000: Alessandro 3493551439 Arianna 3489940002


ATTIVITA' ESTIVE 2015

Attività

Età

Date

Villa Immacolata - Weekend Cresimandi

Cresimandi

04/07 - 05/07

Grest inizio estate a Montegalda

1° elem. - 3° media

13/7 - 18/7

Campo scuola ACR medie - Brescia

Medie

26/07 - 02/08

Grest fine estate a Montegaldella

1° elem. - 3° media

16/8 - 23/8

Sono aperte le iscrizioni alle attività estive proposte nella brochure delle attività estive che trovate nelle chiese e nei vari negozi del paese. Per ulteriori informazioni contattare il parroco o i catechisti.


SETTIMANA BIBLICA

Dal 24 al 28 agosto ci sarà la settimana biblica a Villa Immacolata a Torreglia sul libro di Giobbe. Chi volesse partecipare, è invitato a prendere la locandina.


RICORDANDO DON LUIGI FAGGIONATO

DOMENICA 23 AGOSTO alla S. Messa delle ore 10:30 ci sarà il ricordo del nostro carissimo don Luigi ad un anno dalla sua dipartita. In chiesa sarà distribuito un libretto-ricordo per tutti i parrocchiani. Ricordiamo e preghiamo per lui.


SCUOLA MATERNA

Da VENERDI’ 31 LUGLIO a DOMENICA 02 AGOSTO si svolgeranno nel piazzale della baita tre serate speciali sotto le stelle, per stare insieme e raccogliere fondi per la scuola. Partecipiamo tutti!! Si ringrazia l’impresa di costruzioni Zanettin Cantieri di Ghizzole per la generosa offerta alla scuola. Speriamo che l’esempio sia di auspicio per nuovi benefattori.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare i 75 anni della comunità monastica di Taizè, lo speciale catechisti con il calendario degli incontri formativi degli accompagnatori e dei catechisti del percorso di iniziazione cristiana.


EDITORIA

E’ disponibile il libro “La vocazione alla missione della famiglia nella chiesa e nel mondo contemporaneo”; è un testo di lavoro per il II sinodo dei vescovi (dal 04 al 25 ottobre 2015).


E' TEMPO DI GREST!

 

Sono aperte le iscrizioni al Grest "LA FABBRICA DEI SOGNI": ogni domenica dopo la messa delle 9:00 a Ghizzole e dopo la messa dell 10:30 a Montegaldella i nostri animatori vi aspettano!!


RICORDANDO DON LUIGI FAGGIONATO

Siamo alla ricerca di foto riguardanti il nostro carissimo don Luigi, soprattutto, se possibile, riguardo il 25° e 50° del suo sacerdozio. Vi ringraziamo per la vostra disponibilità.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare il messaggio del nuovo vescovo mons. Claudio Cipolla ed il saluto del vescovo “emerito” Antonio Mattiazzo.


DONATELLO SVELATO - CAPOLAVORI A CONFRONTO

 

Tre Crocifissi di Donatello esposti nella mostra allestita al Museo Diocesano dal 27 marzo al 26 luglio prossimi. Tra questi si potra' vedere il Crocifisso della chiesa di Santa Maria dei Servi di Padova.

Per informazioni visitate il sito www.museodiocesanopadova.it


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare il servizio sui diaconi permanenti.


EDITORIA

In allegato alla rivista Credere troviamo ”Maria donna dei nostri giorni” di don Tonino Bello; con Famiglia Cristiana troviamo “Una sconfinata giovinezza” di Pupi Avati.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare i vari approfondimenti sul vescovo Antonio.


EDITORIA

In allegato alla rivista Credere troviamo ”Ti ho scelta per Madre” di Romano
il Melode; con Famiglia Cristiana troviamo “Di buona famiglia” di Isabella Bossi.


CONSIGLIO PASTORALE

Martedi 7 luglio: incontro del Consiglio Pastorale Parrocchiale in asilo.


PELLEGRINAGGI VICARIALI

Sono programma 4 viaggi alla Sindone di Torino: GIOVEDÌ 21 MAGGIO, DOMENICA 31 MAGGIO, GIOVEDÌ 4 GIUGNO e SABATO 6 GIUGNO. Per info rivolgersi al parroco e prendere la locandina.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare sull’ordinazione presbiterale, sulle ACLI, i due inserti sul movimento per la vita e su S. Antonio.


EDITORIA

In allegato alla rivista Credere troviamo ”Ave, o grembo del cielo (inni e pre-
ghiere alla Vergine del I millennio cristiano)”.


ACR

DOMENICA 10 MAGGIO ci sarà la Festa degli Incontri organizzata dall’ACR vicariale; inizierà con la S. Messa a Grisignano alle ore 08:30.


GRUPPO DONART

SABATO 02 e DOMENICA 03 MAGGIO il gruppo sarà presente nella casetta con i suoi creativi prodotti artigianali per raccogliere fondi per i lavori della facciata della chiesa. Grazie in anticipo per la disponibilità.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare l’editoriale “Divorzio breve, sfida pastorale”, i riferimenti Caritas per sostenere il NEPAL e l’inserto sulle ACLI.


EDITORIA

Con “Famiglia Cristiana” è disponibile il libro “L’imitazione di Cristo”. Con “Credere” è disponibile “Davanti alla Sindone”. E’ rimasto un libro riguardante la Bolla di Indizione del Giubileo Straordinario “Misericordiae Vultus” di Papa Francesco.


PENTECOSTE

Dal Sussidio CEI - Tempo di Pasqua 2015, a cura dell'Ufficio Liturgico Nazionale


La Chiesa, nata dalla Pasqua di Cristo, prega affinché si rinnovi sempre di nuovo «il prodigio della Pentecoste» (Colletta della Messa vespertina della vigilia) e nella medesima liturgia invoca il dono dello Spirito Santo, soprattutto nel tempo presente, segnato da divisioni e discordie, ottenebrato da grandi sconvolgimenti e da terribili profezie di distruzione e di morte, «perché tutti gli uomini cerchino sempre l’unità nell’armonia e, abbattuti gli orgogli di razza e di cultura, la terra diventi una sola famiglia». Nella tribolazione della storia e nella tristezza di questo tempo, la Chiesa, specialmente per quei fratelli che soffrono la persecuzione, rinnova la sua supplica: «Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò ch’è sviato»…e, prima ancora, rivolge il suo pensiero allo Spirito Santo, che invoca come consolatore perfetto, conforto nel pianto, dolcissimo sollievo. Nella Colletta della Messa del giorno, invece, la sua preghiera sale a Dio affinché continui oggi, nella comunità dei credenti, i prodigi che aveva operato agli inizi della predicazione del Vangelo. Nella Prima Lettura, poi, è offerto un ulteriore spunto di riflessione, lì dove per inciso viene detto che l’evento della Pentecoste si realizza mentre «si trovavano tutti insieme nello stesso luogo» (At 2,1). La Pentecoste, infatti, è la nascita della Chiesa, il momento germinale della sua esistenza e della sua missione e, in essa, è l’inizio della vita nuova per ogni singolo credente che viene immerso nelle acque del battesimo. Completa il quadro la Seconda Lettura in cui l’Apostolo ricorda che «il frutto dello Spirito […] è amore, gioia, pace, magnanimità, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé» (Gal 5,22). Tutto questo, si aggiunge, è espressione e frutto della vita nuova di coloro che sono stati uniti a Gesù Risorto e che hanno ricevuto il dono del suo Spirito. Coloro, infatti, che sono stati generati dall’acqua e dallo Spirito devono anche camminare secondo lo Spirito. Solo con la forza che viene dallo Spirito i discepoli di Gesù possono annunziare e testimoniare il Vangelo: «Quando verrà il Paraclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me; e anche voi date testimonianza» (Gv 15,26-27).
In una delle tavolette che compongono il noto paliotto in avorio custodito nel Museo Diocesano di San Matteo a Salerno, ci troviamo di fronte a due scene in rilievo, una superiore e una inferiore, in cui viene presentato, in alto, Gesù che appare ai suoi discepoli dopo la risurrezione e, in basso, l’episodio della Pentecoste. Nel primo caso emerge la figura centrale di Gesù con le braccia allargate in segno di croce, mentre si mostra agli Apostoli che si inchinano dinanzi a lui per adorarlo. Nel secondo caso abbiamo invece gli Apostoli, seduti uno accanto all’altro, frontalmente, ricoperti di tuniche e, alcuni di loro, con dei rotoli in mano, sui quali scende lo Spirito in forma di piccole colonne di fuoco. Le due scene, com’è evidente, sono complementari e vanno lette insieme perché solo così si illuminano a vicenda. Esse ci consegnano un messaggio molto ricco e suggestivo che può essere tuttavia espresso con poche parole: Lo Spirito Santo effuso sulla Chiesa nascente nel giorno di Pentecoste, è lo Spirito donato dal Risorto ai suoi discepoli riuniti nel cenacolo ed è lo Spirito che continua a essere donato alla Chiesa delle diverse generazioni affinché questa sia in grado di annunziare con forza il Vangelo di Gesù, ne sia testimone nel corso della storia e si ponga a servizio del Regno per la liberazione integrale dell’uomo e del mondo. Lo Spirito, inoltre, rende possibile a tutte le generazioni di entrare in contatto con il mistero di Cristo, perché ciascuno lo accolga nella sua esistenza e perché la salvezza guadagnata dal suo sacrificio pasquale si realizzi a vantaggio del mondo intero. Lo Spirito del Risorto, infatti, ha la missione di universalizzare, interiorizzare e attualizzare il mistero pasquale di Cristo; la sua presenza e la sua azione rinnovano la faccia della terra. Lo stesso Spirito, infine, nei momenti più oscuri della storia e dell’esistenza di ogni uomo, quando ogni cosa sembra essere in preda alla follia degli uomini e allo sconvolgimento degli elementi, tiene viva la «brace di pasqua / che pare stentare a incendiare la terra» (Domenico Ciardi). L’invocazione del dono del Consolatore si fa ancora più accorata quando, simili agli alberi del monte, siamo «disperatamente soli / a sfidare / raffiche impetuose di vento» o quando percorriamo la valle grigia e fissiamo «il cielo / immagine di paura» (Angelo Casati).


ROSARIO NEL MESE DI MAGGIO

A Ghizzole
dal lunedi al venerdi alle ore 20.30 presso in Chiesa

 
A Montegaldella
Lunedi, mercoledi e venerdi alle ore 20.30 presso il Capitello di S. Maria Maddalena
Mercoledi alle ore 20.30 presso Fam. Crivellaro Antonio
Dal lunedi al venerdi alle ore 20.30 presso il Capitello della Madonna del Contadino (via Campanella)
Lunedi, mercoledi e venerdi alle ore 20.30 in Chiesa
Martedi e venerdi alla ore 20.30 presso Fam. Stimamiglio Leonardo


VISITA PASTORALE VICARIALE DEL VESCOVO

Dal 15 al 16 maggio ci sarà la visita pastorale vicariale del vescovo Antonio. Sabato 16 maggio la S. Messa della sera sarà sospesa. Siamo invitati a prendere la locandina informativa che troviamo in chiesa.


AMIAMOCI GLI UNI E GLI ALTRI (Gv 4,7-10)

 

Gesu' appare a Maria (Conca) - 1758

Una volta risuscitato dai morti, prima di ascendere al Padre suo, Gesù si mostra ai suoi discepoli e alle donne venute al sepolcro per ungerne il corpo, le cosiddette mirofore, prima tra tutte Maria Maddalena la quale in un primo momento non lo riconosce e lo scambia per il custode del giardino. Come è noto, i vangeli non riferiscono di un’apparizione del Risorto a Maria sua Madre, a colei che l’aveva accolto nel grembo, che l’aveva seguito nella sua vita terrena e che era rimasta ritta sotto la croce partecipando interiormente alla sua passione nell’istante in cui, secondo le parole di Simeone, una spada le stava trapassando l’anima. Sin dall’antichità, tuttavia, nel cuore dei fedeli e nel pensiero di diversi autori cristiani, è maturato il pensiero relativo all’apparizione del Risorto prima di tutto e specialmente alla sua santissima Madre, perché la Madre di Gesù, «ha coll’evento della Risurrezione un rapporto specialissimo: il Risorto è figlio suo! Quel corpo che riprese vita nel sepolcro, innalzato a una condizione di gloria, è lo stesso che si era formato nel suo grembo» (Giovanni Paolo II).
Già nel V secolo, ad esempio, un autore come Sedulio sosteneva che «Cristo si è mostrato nello splendore della sua vita risorta innanzitutto alla propria Madre. Infatti, colei che nell’Annunciazione era stata la via del suo ingresso nel mondo, era chiamata a diffondere la meravigliosa notizia della Risurrezione, annunciando così la sua gloriosa venuta». Per non parlare di Sant’Efrem il Siro che consegna il suo pensiero a una riflessione che si fa preghiera: «In Aprile il Signore è sceso dalle alture e Maria lo ha accolto; in Aprile egli è risuscitato e si è elevato, e anche Maria lo vide, lei che si era accorta che era disceso negli abissi della morte; e anche, per prima, lei lo vide risuscitato; ora alture e profondità vedono il nome di Maria». L’arte ha registrato questa convinzione diffusa e molti artisti – basti pensare a Tiziano o a Filippino Lippi o alla ricca testimonianza dell’arte della Chiesa d’Oriente – hanno provato a dire questo mistero che il sensus fidelium ha espresso in diversi modi lungo la storia, anche attraverso l’arte e i suoi colori.
L’apparizione del Risorto alla Madre – per sant’Ignazio di Loyola anche se non è espressamente detto nella Scrittura deve ritenersi come detto – è la manifestazione della vittoria della vita sulla morte, della grazia sul peccato, della luce sulle tenebre. Già nella persona, nel corpo e nello spirito di Maria, la salvezza realizzata da Cristo aveva infatti preso forma in una creatura umana. La Vergine santa, in effetti, è stata preservata dalla macchia del peccato per i meriti della morte redentrice di Cristo ed è stata la prima destinataria della sua rivelazione pasquale. Essa, inoltre, come immagine e modello della Chiesa, ne è stata anche la prima annunciatrice e testimone. Secondo lo spirito del Salmo che la liturgia di oggi propone - «il Signore ha fatto conoscere la sua salvezza, agli occhi delle genti ha rivelato la sua giustizia. […] Tutti i confini della terra hanno veduto la vittoria del nostro Dio» (Sal 97,2-3) - anche Maria si è fatta annunciatrice di ciò che i suoi occhi hanno visto, di ciò che i suoi orecchi hanno udito e di ciò che le sue mani hanno toccato, ossia il Verbo della vita. Per lei, più che per ogni altra creatura, in quanto scelta ed eletta da Dio dall’eternità, valgono le parole: «Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga» (Gv 15,16), e per questo è rimasta nell’amore di Dio, se ne è nutrita e se ne è fatta annunciatrice.

Dal Sussidio CEI - Tempo di Pasqua 2015, a cura dell'Ufficio Liturgico Nazionale


IO SONO LA VITE, VOI I TRALCI (Gv 15,1-8)

Adorazione dei Pastori (Lorenzo Lotto) - particolare

Il messaggio centrale del vangelo che ascoltiamo oggi è che tutti gli uomini sono chiamati ad essere una cosa sola in e con Gesù, ad essere a Lui uniti come i tralci alla vite. Quando siamo uniti a Lui, possiamo portare frutto secondo le sue attese e per questo possiamo dirgli grazie.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare sul problema immigrazione, sui primi 10 anni della Facoltà Teologica, sulla visita del vescovo alla sinagoga a Padova e sull’AC.


EDITORIA

Con “Famiglia Cristiana” è disponibile il libro “Trattatati della vera devozione alla Santa Vergine e Il segreto di Maria”. Ci sono alcuni libri riguardanti la Bolla di Indizione del Giubileo Straordinario “Misericordiae Vultus” di Papa Francesco.


GESU' BUON PASTORE (Gv 10,11-18)

Adorazione dei Pastori (Lorenzo Lotto) - particolare

Il Vangelo di questa domenica presenta la figura di Gesu' pastore e il suo compito di tenere unito il gregge dando al propria vita. Come il pastoere considera il gregge la sua ricchezza, cosi noi siamo talmente importanti per Lui e per il Padre al punto da ritenerci il suo tesoro e la sua eredita', una ricchezza tanto preziosa che per difenderla egli e' pronto a rischiare la sua vita. Di Fronte a tanta preziosita', al valore infinito che noi abbiamo per Dio, che cosa possiamo fare? Giovanni ci suggerisce l'atteggiamento dell'ascolto.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare la nota dei vescovi del triveneto sul I maggio, il 50^ anniversario di presenza delle suore Dimesse in Kenya, sull’Università Cattolica.


EDITORIA

Con “Credere” è disponibile un libro sulla Sindone.


TOCCATEMI E GUARDATE (Lc 24,39)

Incredulità di San Tommaso (Vincenzo Campi 1563-1591 - Museo Civico di Cremona)

Gesù si fa presente in mezzo ai suoi con il dono della pace, la gioia dei discepoli, l'annuncio del perdono: tutto questo costituisce la testimonianza cristiana. Le nostre comunità, che nell'Eucarestia celebrano la presenza del Risorto, sono chiamate a prolungare nel tempo e nello spazio il mistero e la vita della Pasqua.

Il vangelo di questa domenica ci fa conoscere un nuovo incontro della Comunità con il Risorto. I discepoli e i due pellegrini di Emmaus stanno scambiandosi reciprocamente la testimonianza della risurrezione di Gesù. In questo clima di comunione Gesù non solo appare, ma sta in mezzo a loro. E' al centro della comunità dei discepoli che narrano di Lui, che rendono testimonianza del suo amore. Il Risorto li invita a guardare e a toccare le sue mani e i suoi piedi. Ad affermare che l'umanità di Gesù è sorgente perenne di salvezza, è segno che Dio si è fatto veramente vicino all'uomo.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare il messaggio augurale del vescovo.


EDITORIA

Con “Famiglia Cristiana” è disponibile il libro “Il sapore della Pasqua” di David Maria Turoldo. Inoltre il libro “Il Vangelo di vita nuova” di Papa Francesco e”Il caso Sindone non è chiuso” di Bruno Barberis.


BUONA PASQUA!

 


CONCERTO DI MUSICA SACRA

 

Scarica la locandina!


QUARESIMA DI FRATERNITA’

Durante questo tempo liturgico, ogni venerdì alle ore 18:30 in chiesa ci sarà la Via Crucis. La cesta in chiesa e le scatolette consegnate ai ragazzi raccoglieranno le offerte per le missioni diocesane; verranno riportate durante il giovedì santo.


QUARESIMA: IL BENE CHE C'E' TRA NOI.

Incontri vicariali con testimonianze.

Gli incontri vicariali saranno alle ore 21:00 nei seguenti giorni:

  • Giovedì 5 marzo, Grisignano: il Cenacolo di Montegalda
  • Giovedì 12 marzo, Mestino: la presenza e l’opera della Caritas in vicariato
  • Giovedì 19 marzo, Cervarese S.C.: “La comunità è coinvolta” con la presenza di Don Gabriele Pipinato.
Esortiamo tutta la comunità a partecipare a questi incontri. La Via Crucis vicariale si svolgerà venerdì 27 marzo alle ore 21:00, partendo da S. Maria di Veggiano.

AZIONE CATTOLICA

L'AC sta organizzando un week-end di formazione per operatori (educatori ACR e adulti) a Camporovere sul tema dell'iniziazione cristiana per il 18-19 aprile, dalle ore 16 del sabato alle ore 16 della domenica.


APPUNTAMENTI E CELEBRAZIONI DELLA SETTIMANA SANTA

 

Lunedì 30/03/2014
- ore 09:30 S. Messa (Montegaldella). Segue adorazione fino alle ore 10:30.
- ore 16:00 Inizio adorazione fino alle ore 18:45.
- ore 19:00 S. Messa (Ghizzole).
- Adorazione serale (Montegaldella) dalle ore 20:00 alle ore 23:30 (la prima ora sarà guidata).
Martedì 31/03/2014
- ore 09:30 S. Messa (Ghizzole). Segue adorazione fino alle ore 10:30.
- ore 16:00 Inizio adorazione fino alle ore 19:00.
- ore 20:00 S. Messa (Montegaldella). Segue processione solenne con il Santissimo (via Rialto, Vespucci, Magellano, Rialto). Le famiglie che abitano queste vie sono invitate ad accendere dei ceri sulle finestre.
Giovedì 02/04/2014
- ore 20:00 S. Messa in “Cena Domini”(Montegaldella) con Lavanda dei piedi (Sono presenti i fanciulli della classe quarta elementare e il Consiglio Pastorale). Alla fine della celebrazione ci sarà un momento di preghiera e adorazione animato dalla Fraternità Giovanile e dai Giovanissimi.
Venerdì 03/04/2014 Digiuno e Astinenza
- ore 15:30 Via Crucis animata dal gruppo ACR medie (Ghizzole). Ritrovo davanti alla chiesa.
- ore 20:00 Solenne azione liturgica della Croce (Montegaldella): lettura della Passione del Signore secondo Giovanni, Preghiera Universale, Adorazione della Croce, S. Comunione e Processione.
Sabato 04/04/2014 Digiuno e Astinenza
- ore 21:00 Solenne Veglia Pasquale (Ghizzole): Benedizione del Fuoco e Liturgia della Luce, Liturgia della Parola, Liturgia Battesimale e Liturgia Eucaristica. Sono presenti i cresimandi che riceveranno il segno della Luce.
Domenica 05/04/2014 Pasqua di Risurrezione
- ore 09:00 S. Messa (Ghizzole) Per la Comunità.
- ore 10:30 S. Messa (Montegaldella) Per la Comunità.

La S. Messa delle ore 16:00 è sospesa e riprenderà Domenica 12 aprile.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare sul giubileo straordinario indetto dal Papa sulla misericordia, sul tema dell’acqua e sul convegno francescano delle famiglie a Camposampiero e sul Festival Biblico “Custodire il creato, coltivare l’umano”.


EDITORIA

Con “Famiglia Cristiana” è disponibile il libro “Le tenebre del peccato” di David Maria Turoldo.


CONVEGNO: L'ANZIANO OGGI

Scarica la locandina!


SCUOLA MATERNA

Sono aperte le iscrizioni da lunedì a venerdì dalle ore 11:30 alle ore 13:30.


CONFESSIONI DURANTE LA SETTIMANA SANTA

Lunedì 30/03/2014
- ore 16:00 - 18:45 a Ghizzole in chiesa.
Martedì 31/03/2014
- ore 16:00 - 19:00 a Montegaldella in chiesa.
Sabato 04/04/2014
- ore 15:30 - 19:00 a Montegaldella in chiesa.


RASSEGNA CORI ALPINI

Sabato 21 marzo in chiesa a Montegaldella ci sara' la rassegna dei cori alpini con la partecipazione del coro "Euterpe" di S. Maria di Zevio (Verona) e il coro "Amici Miei" di Montegalda.


RINFRANCATE I VOSTRI CUORI (Gc 5,8)

"L'indifferenza verso il prossimo e verso Dio è una reale tentazione anche per noi cristiani. Abbiamo perciò bisogno di sentire in ogni Quaresima il grido dei profeti che alzano la voce e ci svegliano".
Lo scrive Papa Francesco nel Messaggio per la prossima Quaresima - dal titolo "Rinfrancate i vostri cuori" (Gc 5,8) - articolato su "tre passi da meditare" per un autentico rinnovamento: la Chiesa, le parrocchie e le comunità, il singolo fedele.
Il tempo quaresimale inizia il 18 febbraio, Mercoledì delle Ceneri.


GRUPPO ALPINI

Il gruppo Alpini distribuita' SABATO 21 e DOMENICA 22 davanti alla chiesa di Montegaldella le colombe per la raccolta fondi a favore dell'associazione ADMO (Associazione Italiana Donatori di Midollo Osseo).


CONSIGLIO PARROCCHIALE PER LA GESTIONE ECONOMICA

Martedì 17 marzo alle ore 21:00 in seminario minore a Rubano ci sarà un incontro zonale per i Consigli parrocchiali di gestione economica.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare il ricordo a due anni dall’elezione di Papa Francesco, speciale catechisti.


EDITORIA

Con “Famiglia Cristiana” è disponibile il libro “La santità necessaria” di David Maria Turoldo.


AZIONE CATTOLICA

Mercoledi 18 marzo dalle ore 20:30 in Asilo, incontro del gruppo giovanissimi.
Venerdiì 20 marzo alle ore 20:30 in Asilo, incontro del gruppo "quattordicenni"..
Lunedì 16 marzo alle ore 20:30 ci sarà la scuola di preghiera in seminario maggiore per tutti i giovani della diocesi.
Domenica 22 marzo dalle ore 17:30 alle ore 19:00 incontro del gruppo ACR medie presso il teatro "Stella Maris" a Montegalda.


UFFICIO FAMIGLIA DIOCESANO

L'ufficio Famiglia diocesano propone un momento di spiritualità domenica 15 marzo dalle 15.30 alle 19.00 a Villafranca (presso il chiostro del santuario della Beata Vergine delle Grazie).
La proposta è rivolta a tutte le coppie che desiderano regalarsi un momento di ricarica spirituale e trovare energia per il vivere quotidiano e per l'eventuale servizio presso la comunità, guidati da Morena Garbin


CARITAS

Giovedì 12 marzo alle ore 21:00 a Mestrino in cripta i sarà l’incontro sulla Caritas vicariale. Il diacono Toffanin Giorgio presenterà il tema.


CHIERICHETTI

Lunedì 09 marzo alle ore 17:00 in chiesa incontro del gruppo chierichetti.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare la telefonata del Papa a mons. Pasini, lo “sportello donna” di Caritas Padova, la visita pastorale del vescovo al vicariato di Selvazzano.


EDITORIA

Con “Famiglia Cristiana” è disponibile il libro “Davanti alla propria coscienza” di David Maria Turoldo. In allegato anche un libro su Sergio Mattarella.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare quelli sui preti sposati, iniziative quaresimali parrocchiali e vicariali, sulla missione, sulla pastorale giovanile e sulle ACLI.


EDITORIA

Con “Famiglia Cristiana” è disponibile il libro “Il silenzio di Gesu'” di David Maria Turoldo.


AZIONE CATTOLICA

Martedì 03 marzo in asilo dalle ore 20:30 incontro del gruppo Giovanissimi.
Venerdì 06 marzo dalle ore 20:30 in asilo incontro del gruppo
“quattordicenni” (classe 2000).
Domenica 01 marzo a Jesolo ci sarà il meeting giovani del movimento salesiano. Invitiamo i nostri giovani a partecipare.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare quelli sulla scuola di preghiera, sull’AC, sulla CARITAS e sulla scuola,e parole del Papa e l’inserto sull’EXPO.


EDITORIA

Con “Famiglia Cristiana” è disponibile il libro “Le tentazioni” di David Maria Turoldo.


AZIONE CATTOLICA

Martedì 24 febbraio in asilo dalle ore 20:30 incontro del gruppo Giovanissimi.
Mercoledì 25 febbraio alle ore 21:00 in canonica incontro dei responsabili AC con il gruppo Liturgico.
Venerdì 27 febbraio dalle ore 20:30 in asilo incontro del gruppo
“quattordicenni” (classe 2000).
Domenica 01 marzo a Jesolo ci sarà il meeting giovani del movimento salesiano. Invitiamo i nostri giovani a partecipare.


CONSIGLIO PER LA GESTIONE ECONOMICA - CPGE

Giovedì 26 febbraio alle ore 21:00 incontro del gruppo CPGE di Montegaldella.


FESTA DI CARNEVALE AC

Domenica 15 febbraio in baita dalle ore 15:30 alle ore 18:30 ci sarà una festa di carnevale per tutti i bambini e ragazzi.

Scarica il volantino!


INIZIAZIONE CRISTIANA

Il quarto incontro del gruppo è spostato a DOMENICA 08 FEBBRAIO.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare gli articoli sulla Giornata mondiale contro la tratta degli esseri umani e sulla Giornata mondiale del malato.


EDITORIA

Con “Famiglia Cristiana”, in occasione della giornata della memoria, (27 gennaio) è disponibile un libro con allegato DVD sull’Olocausto (12,90 €). Con la rivista “Credere” un dvd su Bernadette.


AZIONE CATTOLICA

Domenica 08 febbraio dalle ore 17:30 alle ore 19:00 a Montegalda (Stella Maris) incontro dell’ACR Medie.
Lunedì 02 febbraio alle ore 21:00 in canonica incontro del gruppo Liturgico.
Martedì 03 febbraio alle ore 20:30 incontro in asilo del gruppo Giovanissimi.
Martedì 10 febbraio alle ore 20:30 incontro in asilo del gruppo Giovanissimi.


INIZIAZIAZIONE CRISTIANA

Il quarto incontro del gruppo è spostato a Domenica 08 febbraio.


GRUPPO LITURGICO

Lunedì 02 febbraio alle ore 21:00 in canonica incontro del gruppo Liturgico.


CONSIGLIO PASTORALE

Lunedì 09 febbraio alle ore 21:00 in asilo incontro del Consiglio Pastorale.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare gli articoli sulla Giornata per la Vita e sulla Giornata mondiale della Vita consacrata (02 febbraio).


EDITORIA

Con “Famiglia Cristiana”, in occasione della giornata della memoria, (27 gennaio) è disponibile un libro con allegato DVD sull’Olocausto (12,90 €). Con la rivista “Credere” un dvd su Bernadette.


FESTA DELLA PACE

Domenica 01 Febbraio a Mestrino l’ACR vicariale organizza la Festa della Pace per tutti i bambini e ragazzi; sono invitati tutti i bambini e genitori dell’Iniziazione Cristiana.


AZIONE CATTOLICA

Domenica 25 gennaio incontro in asilo del gruppo ACR medie dalle 17:30 alle 19:30.
Martedì 27 gennaio alle ore 20:30 incontro in asilo del gruppo Giovanissimi.
Venerdì 30 gennaio alle ore 20:30 incontro in asilo del gruppo “quattordicenni” (classe 2000).
Domenica 01 febbraio assemblea diocesana di AC.


INIZIAZIAZIONE CRISTIANA

Lunedì 26 gennaio alle ore 21:00 incontro a Grisignano interparrocchiale per tutti gli accompagnatori dei genitori dell’Iniziazione Cristiana.


DIFESA DEL POPOLO

Siamo invitati a leggere gli articoli del settimanale, in particolare il dossier che chiarisce e documenta la situazione delle diverse realtà diocesane dal punto di vista gestionale, finanziario ed economico.


EDITORIA

Con “Famiglia Cristiana” troviamo un inserto sul viaggio del Papa nelle Filippine. Inoltre, in occasione della giornata della memoria (27 gennaio) è disponibile un libro con allegato DVD sull’Olocausto (12,90 €).


IL REGNO E LA GUARIGIONE DEL MALE DI VIVERE (dall'Avvenire)

III Domenica
Tempo ordinario - Anno B

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il Vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, mentre anch'essi nella barca riparavano le reti. E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui. Marco ci conduce al momento sorgivo e fresco del Vangelo, a quando una notizia bella inizia a correre per la Galilea, annunciando con la prima parola: il tempo è compiuto, il regno di Dio è qui.
Gesù non dimostra il Regno, lo mostra e lo fa fiorire dalle sue mani: libera, guarisce, perdona, toglie barriere, ridona pienezza di relazione a tutti, a cominciare dagli ultimi della fila. Il Regno è Dio venuto come guarigione dal male di vivere, come fioritura della vita in tutte le sue forme.
La seconda parola di Gesù chiede di prendere posizione: convertitevi, giratevi verso il Regno. C'è un'idea di movimento nella conversione, come nel moto del girasole che ogni mattino rialza la sua corolla e la mette in cammino sui sentieri del sole. Allora: “convertitevi” cioè “giratevi verso la luce perché la luce è già qui”.
Ogni mattino, ad ogni risveglio, posso anch'io “convertirmi”, muovere pensieri e sentimenti e scelte verso una stella polare del vivere, verso la buona notizia che Dio oggi è più vicino, è entrato di più nel cuore del mondo e nel mio, all'opera con mite e possente energia per cieli nuovi e terra nuova.
Anch'io posso costruire la mia giornata su questo lieta certezza, non tenere più gli occhi bassi sui miei mille problemi, ma alzare il capo verso la luce, verso il Signore che mi assicura: io sono con te, non ti lascio più, non sarai mai più abbandonato.
Credete “nel” Vangelo. Non al, ma nel Vangelo. Non basta aderire ad una dottrina, occorre buttarsi dentro, immergervi la vita, derivarne le scelte.
Camminando lungo il lago, Gesù vide… Vede Simone e in lui intuisce Pietro, la Roccia. Vede Giovanni e in lui indovina il discepolo dalle più belle parole d'amore. Un giorno, guarderà l'adultera trascinata a forza davanti a lui, e in lei vedrà la donna capace di amare bene di nuovo. Il Maestro guarda anche me, nei miei inverni vede grano che germina, generosità che non sapevo di avere, capacità che non sospettavo, lo sguardo di Gesù rende il cuore spazioso. Dio ha verso di me la fiducia di chi contempla le stelle prima ancora che sorgano.
Seguitemi, venite dietro a me. Gesù non si dilunga in motivazioni, perché il motivo è lui, che ti mette il Regno appena nato fra le mani. E lo dice con una frase inedita: Vi farò pescatori di uomini. Come se dicesse: “vi farò cercatori di tesori”. Mio e vostro tesoro sono gli uomini. Li tirerete fuori dall'oscurità, come pesci da sotto la superficie delle acque, come neonati dalle acque materne, come tesoro dissepolto dal campo. Li porterete dalla vita sommersa alla vita nel sole. Mostrerete che è possibile vivere meglio, per tutti, e che il Vangelo ne possiede la chiave.

(Letture: Giona 3,1-5.10; Salmo 24; 1 Corinzi 7,29-31; Marco 1,14-20).


LA SETTIMANA PER L'UNITA' DEI CRISTIANI

Come assetati all'acqua della vita

Si celebra dal 18 al 25 gennaio la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. “Dammi un po’ d’acqua da bere” (Gv 4,7) il tema di questa edizione, approfondito in un sussidio realizzato da un gruppo ecumenico del Brasile. «La proposta ci porta a sederci tutti attorno al pozzo di Giacobbe: forse incuriositi, turbati, ma anche aperti alla conoscenza di quell’Uomo, così come succede alla donna di Samaria. Possa il Signore benedire tutti i gesti di comunione nel cammino verso l’unità». Vai all'articolo completo.


GRUPPO LITURGICO

Il gruppo liturgico propone per lunedì 19 gennaio 2015 ore 20.45 in Asilo un incontro sul tema:
UN CORO PER DIRIGERE E SOSTENERE IL CANTO DEL POPOLO
"SERVIRE LA LITURGIA E NON SERVIRSI DELLA LITURGIA"

La musica sacra fa discutere e crea partiti contrapposti. Si innescano polemiche ottuse e inestricabili che non rendono un buon servizio a nessuno: né alla liturgia, né alla musica, né tantomeno ai musicisti. Si schierano tradizionalisti contro innovatori, diplomati contro dilettanti, organo contro chitarra, coro e assemblea in perenne conflitto, musica "ritmica giovanile" contro musica tradizionale e via di questo passo. Manca invece l'attenzione all'aspetto più importante: le ragioni della liturgia, che dicono quanto la musica sacra s'inserisca e sia a servizio della celebrazione, svolgendovi un compito ministeriale.

Relatore: Don Pierangelo Ruaro
(direttore ufficio liturgico della diocesi di Vicenza)

Incontro aperto a tutti i partecipanti dei cori parrocchiali, ai direttori dei cori e agli operatori pastorali. Scarica la locandina.


IL BATTESIMO DEL SIGNORE

Dal Sussidio CEI - Avvento-Natale 2014, a cura dell'Ufficio Liturgico Nazionale


Con la festa del battesimo di Gesù per mano di Giovanni al fiume Giordano la Chiesa conclude il Tempo di Natale in cui ha contemplato la manifestazione del Salvatore ai figli di Israele e a tutte le genti. Quando Gesù venne battezzato, ci dice il Vangelo, i cieli si aprirono e si udì una voce che attestava la sua identità divina dinanzi agli uomini. L’invocazione del giusto con cui si è aperto il Tempo di Avvento: «Se tu squarciassi i cieli e scendessi!» (Is 63,19) ora trova risposta in Gesù, il Figlio amato nel quale il Padre ha posto tutto il suo compiacimento, e diventa un annunzio di salvezza per gli uomini di tutte le generazioni. L’umanità intera ormai può confidare nella presenza salvifica dell’Emmanuele che ha definitivamente “squarciato i cieli” per camminare con l’uomo.
Nel suo mistero la Chiesa contempla il disegno della salvezza giunta a pienezza e comprende il significato profondo delle parole di Isaia che la liturgia propone nella I Lettura nella Festa: «L’empio abbandoni la sua via e l’uomo iniquo i suoi pensieri; ritorni al Signore che avrà misericordia di lui e al nostro Dio che largamente perdona» (Is 55,7). Rinnovato dalla misericordia divina rivelatasi nel mistero del Verbo incarnato, il cristiano può ormai “attingere con gioia alle sorgenti della salvezza” e conoscere la sua provenienza e il suo destino, il senso del mondo e della storia. Infatti, «Cristo, che è l’Adamo definitivo e pienamente riuscito, mentre rivela il mistero del Padre e del suo amore, pure manifesta compiutamente l’uomo all’uomo e gli rende nota la sua altissima vocazione» (Gaudium et spes 22).
Raggiunto Cristo con lo sguardo e con il cuore, ogni battezzato può ripetere: «Cristo mi si è manifestato, / e certo sono un suo possesso, / un’esistenza luminosa consuma / veloce la tenebra sconfinata. / Con lui sono infine fatto uomo; / il destino è da lui trasfigurato» (Novalis, Canti spirituali). La Chiesa, infine, nata e continuamente rigenerata nei suoi figli nell’acqua del battesimo, prega Dio affinché conceda a coloro che hanno conosciuto Cristo come vero uomo, essendosi manifestato nella nostra carne mortale, di essere interiormente rinnovati a sua immagine (Colletta alternativa).


EPIFANIA

L'Epifania celebra la rivelazione di Dio, nel figlio di Gesù, al mondo intero. L'annuncio di un nuovo popolo di Dio, di un popolo senza confini, è simbolicamente contenuto nell'adorazione dei Magi. E' un avvertimento alla vigilanza, perchè non è scontato riconoscere il Signore quando si manifesta. Allo stesso tempo è annuncio di speranza perchè ci racconta di persone lontane che ricercano il Signore e lo trovano.


TOMBOLONE DELLA BEFANA

LUNEDI’ 05 GENNAIO dalle ore 19:00 presso Pizzeria 2012 a Ghizzole ci sarà il grande tombolone della befana; il ricavato sarà devoluto per la scuola materna.



Parrocchia di Montegaldella - Via Roma, 2 - 36047 Montegaldella (Vicenza)- telefono 0444 737625 - fax 0444 737625 - email info@parrocchiamontegaldella.it
Copyright Parrocchia Montegaldella 2019