Visite guidate alla chiesa
La Facciata restaurata
L'Organo restaurato

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHI SI UMILIA SARA' ESALTATO (Lc 14,11)

La partecipazione ad un banchetto offerto da uno dei capi dei farisei, dà modo a Gesù di osservare il comportamento degli invitati, in particolare la loro corsa ai primi posti, con il grosso rischio di essere rimossi all'ultimo per il sopraggiungere di personalità più ragguardevoli. Gesù prende lo spunto per proclamare quello che avrà valore alla fine: Dio umilierà i superbi e innalzerà gli umili.
Gesù ci invita a guardare alla fine perché sa che la meta dà la direzione al cammino. È importante capire e vivere la nostra vita da questo pensiero.
Ma che cosa significa umiliarsi? Innanzitutto riconoscere chi siamo: figli, infinitamente amati da Dio. E il suo amore concreto ci ha dotato di qualità. Ebbene noi siamo chiamati a viverle per gli altri. Nella semplicità e talvolta nella monotonia del quotidiano possiamo vivere "fuori di noi", nell'atteggiamento del servizio, del dono gratuito. Fare bene, con perfezione, la nostra parte. Svolgere con impegno, generosità e modestia i propri lavori.
L'umiltà è l'atteggiamento di chi si sente creato e dipendente da Dio, che sa di non essere nulla con le proprie forze; che è consapevole della propria fragilità, ma anche della sua forza, che gli è donata.
Essere umili significa aprirsi ai fratelli e sorelle, senza condizioni; significa essere accoglienti, perché tutti sono figli dell'unico Padre celeste. Significa sentirsi strumenti ("Matita" diceva Madre Teresa) nelle mani di Dio. Significa dare il primato alla coscienza, vivere in atteggiamento di attenzione e di ascolto, animati da fiducia piena in Dio, che chiama. Come Maria.


TERREMOTO: 18 SETTEMBRE, COLLETTA IN TUTTE LE CHIESE


In conseguenza al sisma che questa mattina ha colpito il centro Italia, la Presidenza della CEI dispone l’immediato stanziamento di 1 milione di euro dai fondi dell’otto per mille per far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali.
La Chiesa che è in Italia si raccoglie in preghiera per tutte le vittime ed esprime fraterna vicinanza alle popolazioni coinvolte in questo drammatico evento. Le diocesi, la rete delle parrocchie, degli istituti religiosi e delle aggregazioni laicali sono invitate ad alleviare le difficili condizioni in cui le persone sono costrette a vivere. A tale scopo, la Presidenza della CEI indice una colletta nazionale, da tenersi in tutte le Chiese italiane il 18 settembre 2016, in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale, come frutto della carità che da esso deriva e di partecipazione di tutti ai bisogni concreti delle popolazioni colpite.
Le offerte raccolte dovranno essere inviate con sollecitudine a Caritas Italiana, Via Aurelia 796 - 00165 Roma, utilizzando:
- il conto corrente postale n. 347013 o
- mediante bonifico bancario su Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113 specificando nella causale “Colletta terremoto centro Italia”.
Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:
- on line (sul sito www.caritas.it)
- Banca Prossima, piazza della Libertà 13, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
- Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
- UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119.

Per ulteriori informazioni: www.chiesacattolica.it o www.caritas.it.


OFFERTE PER I LAVORI DI RESTAURO DELL'ORGANO STORICO

Per sostenere l'opera di restauro dell'organo, di seguito riportiamo le coordinate bancarie per chi volesse contribuire direttamente.

Intestatario: PARROCCHIA S. MICHELE ARCANGELO
IBAN: IT82X0859063110000010333330

Causale: ORGANO


OFFERTE PER I LAVORI DI RESTAURO DEL CENTRO PARROCCHIALE

Vuoi contribuire ai lavori di restauro del centro parrocchiale? Di seguito riportiamo le coordinate bancarie per chi volesse contribuire direttamente al fondo per i lavori di restauro del centro parrocchiale.

Intestatario: PARROCCHIA S. MICHELE ARCANGELO
IBAN: IT82X0859063110000010333330

Causale: CENTRO PARROCCHIALE


 

 

 

   

Parrocchia di Montegaldella - Via Roma, 2 - 36047 Montegaldella (Vicenza)- telefono 0444 737625 - fax 0444 737625 - email info@parrocchiamontegaldella.it
Copyright Parrocchia Montegaldella 2016