Visite guidate alla chiesa
La Facciata restaurata
L'Organo restaurato

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non potete servire Dio e la ricchezza (Lc 16,13)

Quale atteggiamento deve avere il cristiano nei confronti dei beni terreni?
Non bisogna innanzitutto accumulare, frodando o sfruttando il prossimo.
Neppure l'inerzia va bene. Gesù nel vangelo odierno loda l'abilità del fattore, che chiama disonesto, nel trovare, in circostanze avverse, una soluzione decorosa alla propria vita; loda il suo impegno nell'affrontare una situazione nuova, a lui ostile, senza scoraggiarsi. La sua “iniziativa” viene così proposta perché “i figli della luce” si impegnino decisamente e in modo concreto per il Regno di Dio, mettendo nella dovuta posizione di relatività le ricchezze per aderire in modo assoluto a Dio: “Non potete servire Dio e la ricchezza”. Di fronte al denaro si svela l'essere dell'uomo e si manifesta la sua capacità di resistere ai miti e idoli terreni. Dal suo uso si capisce chi sia il padrone di un individuo, se Dio o il profitto. L'alternativa non sta nel non usare i beni terreni, ma nella condivisione dei medesimi e nella solidarietà con i poveri. I cristiani di tutti i tempi si sono trovati di fronte la problema dell'uso dei beni terreni, del potere e della ricchezza. Non esiste una ricetta per superare questo problema. Il vangelo ci dà alcune linee: vengono sempre richiesti sia il rapporto sapiente con le cose, che la distanza dal mondo. E Gesù ci suggerisce di utilizzare i propri beni per aiutare i poveri. Ci dice anche di avere un atteggiamento di distacco, di diffidenza nei confronti della ricchezza. Questa infatti tende a divenire il tuo padrone che assorbe tempo e cuore, e diventa la tua preoccupazione.


TERREMOTO: 18 SETTEMBRE, COLLETTA IN TUTTE LE CHIESE


In conseguenza al sisma che questa mattina ha colpito il centro Italia, la Presidenza della CEI dispone l’immediato stanziamento di 1 milione di euro dai fondi dell’otto per mille per far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali.
La Chiesa che è in Italia si raccoglie in preghiera per tutte le vittime ed esprime fraterna vicinanza alle popolazioni coinvolte in questo drammatico evento. Le diocesi, la rete delle parrocchie, degli istituti religiosi e delle aggregazioni laicali sono invitate ad alleviare le difficili condizioni in cui le persone sono costrette a vivere. A tale scopo, la Presidenza della CEI indice una colletta nazionale, da tenersi in tutte le Chiese italiane il 18 settembre 2016, in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale, come frutto della carità che da esso deriva e di partecipazione di tutti ai bisogni concreti delle popolazioni colpite.
Le offerte raccolte dovranno essere inviate con sollecitudine a Caritas Italiana, Via Aurelia 796 - 00165 Roma, utilizzando:
- il conto corrente postale n. 347013 o
- mediante bonifico bancario su Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113 specificando nella causale “Colletta terremoto centro Italia”.
Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:
- on line (sul sito www.caritas.it)
- Banca Prossima, piazza della Libertà 13, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
- Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
- UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119.

Per ulteriori informazioni: www.chiesacattolica.it o www.caritas.it.


OFFERTE PER I LAVORI DI RESTAURO DELL'ORGANO STORICO

Per sostenere l'opera di restauro dell'organo, di seguito riportiamo le coordinate bancarie per chi volesse contribuire direttamente.

Intestatario: PARROCCHIA S. MICHELE ARCANGELO
IBAN: IT82X0859063110000010333330

Causale: ORGANO


OFFERTE PER I LAVORI DI RESTAURO DEL CENTRO PARROCCHIALE

Vuoi contribuire ai lavori di restauro del centro parrocchiale? Di seguito riportiamo le coordinate bancarie per chi volesse contribuire direttamente al fondo per i lavori di restauro del centro parrocchiale.

Intestatario: PARROCCHIA S. MICHELE ARCANGELO
IBAN: IT82X0859063110000010333330

Causale: CENTRO PARROCCHIALE


 

 

 

   

Parrocchia di Montegaldella - Via Roma, 2 - 36047 Montegaldella (Vicenza)- telefono 0444 737625 - fax 0444 737625 - email info@parrocchiamontegaldella.it
Copyright Parrocchia Montegaldella 2016